Svecchiare la città vecchia con un polo di ricerca universitaria

Svecchiare la città vecchia con un polo di ricerca universitaria

13
0
Condividi

Buon giovedì svecchiante

Mi ha colpito l’intervento di un giovane studente mantovano che chiede agli amministratori di pensare a svecchiare la città, non con nuovi bar o movida ad ogni ora, ma con la proposta di un polo di ricerca universitario.

Stando ai dati ISTAT, tra meno di 30 anni, gli ultra sessantacinquenni saranno il 32% della popolazione, erano il 13% nel 1990, siamo, perché di mezzo ci sono pure io, il 20% ai giorni nostri.

Se vogliamo evitare di diventare un “geriatrico a cielo aperto”, e qui cito testualmente la lettera, dobbiamo puntare non solo a sistemare l’area est di Mantova ma pure a proporre e attirare giovani in città, con corsi di laurea e centri di ricerca che non ci siano da altre parti.

La ricetta mi sembra efficace, la soluzione pratica un po’ meno, anche se il polo di ricerca e sviluppo agroalimentare, ventilato, potrebbe essere un buon inizio per richiamare in città non solo il turismo scolastico o quello della terza e quarta età.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti

 

 

LASCIA UN COMMENTO