Ravvedimento operoso. In 175 non pagano Imu o Tasi

34
0
Condividi

Buon venerdì operoso

Tecnicamente si chiama “ravvedimento operoso” l’atto che fa un cittadino quando si accorge, o glielo fanno notare, che non ha pagato correttamente le imposte comunali.

Il fantasioso burocrate che ha coniato questo termine, forse era ancora influenzato dal De Amicis o aveva appena terminato di leggere ai figli o nipoti il libro Cuore perché, per noi italiani, é già dura riconoscere e ravvederci, immaginarsi anche dover operare per chiudere la falla.

A Mantova, il Comune ha individuato 175 soggetti che potrebbero ravvedersi e operare per pagare il dovuto ma non lo hanno fatto, togliendo alle casse comunali circa mezzo milione di euro.

Sono tanti?, sono pochi?

Facendo riferimento ai 570 accertamenti dello scorso anno, sono certamente pochi e in via di riduzione, comunque non pochi se si pensa ai mancati introiti che colpiscono, soprattutto, chi paga regolarmente perché più si paga il richiesto meno si paga tutti.

O perlomeno, così dovrebbe essere.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti

LASCIA UN COMMENTO