Meravigliarsi che chiuda l’ennesimo ipermercato è ipocrisia

Meravigliarsi che chiuda l’ennesimo ipermercato è ipocrisia

88
0
Condividi

Buon martedì ad occhi aperti

Credo sia pura ipocrisia meravigliarsi che chiuda l’ennesimo iper-super-maxi mercato.

Mantova è circondata da centri commerciali ad ogni acesso e si continuano ad aprire altre, con autorizzazione regionale, a cui spetta l’ultima parola per strutture di grandi volumetrie.

Come faranno a guadagnare tutti è un mistero visto che la popolazione non è certo in crescita.

O prima guadagnavano così tanto da permettersi anche un dimezzamento degli acquirenti, o noi mantovani consumiamo tre volte il necessario.

Strutture come la Coop del centro Virgilio, così, a sensazione, senza numeri certi, con lo spuntare del Tosano e lo spuntare come un fungo dopo la pioggia, proprio davanti all’ingresso di un LdL, hanno subito un ridimensionamento notevole in traffico e clienti, e non poteva che essere altrimenti.

Non vedo in giro una politica se non il lasciar crescere in nome della libera concorrenza che poi alla fine, come per la Metro, ultima chiusura annunciata, lascia a terra, in tutti i sensi, 24 dipendenti che saranno 24 in più di cui il pubblico si dovrà, giustamente, prendere carico.

Sarei cauto a concedere nuove aperture perché, visti i numeri, lontano lontano, non potranno certo andare.

Una sana regolamentazione è pura prevenzione per drammi futuri, e i segni, dei drammi, ci sono, e sono chiari.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

LASCIA UN COMMENTO