In s’la Livensa sol l’esénsa, e l’è bastansa…

In s’la Livensa sol l’esénsa, e l’è bastansa…

143
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

…par far rinàsar la speransa. Traduzione: “Sulla Livenza solo l’essenza, ed è abbastanza per far rinascere la speranza”.

Questa sbrodolata mantovana per sintetizzare la partita del Mantova a Motta di Livenza, non proprio brillante ma vittoriosa, anche se di misura. Vittoria essenziale per restare in zona playoff e addirittura per far rinascere la speranza d’agguantare il primo posto, ora a 7 lunghezze, con otto partite ancora da giocare. Per questo ho cercato di disegnare mister Cioffi col gesto tipico di Totò quando qualcosa gli andava a pennello…

13’: Debeljuh (1) riceve da sinistra e (2) stangheggia in porta, ma ahimè centrale e il levantin portiere Peresson respinge. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

 

Verso la fine del primo tempo, su punizione di Franchini, allungata di testa da un imprecisato biancorosso, piomba Aldrovandi che cannoneggia al volo, purtroppo un po’ altino. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Il gol al 33’ del secondo tempo: Bertozzini per Raggio, che porge al rientrante e scattante Suriano (1); tre passi in area per evitare due o tre omini neri e (2) destrissimo che spiazza il Peresson portiere. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Rischione alla fine: un liventino verticalizza per tale Furlan (1), dormita biancorossa e (2) sinistrone del suddetto, respinto a pedate dal nostro bravo Lazarev (che non vuole la “esse” in fondo al suo cognome) … e l’è bastànsa par far rinàsar la sperànsa. (clicca sul disegno per ingrandirlo)