Giardini pubblici vigilati Servirebbero anche nei quartieri

Giardini pubblici vigilati Servirebbero anche nei quartieri

37
0
Condividi

Buon lunedì vigilato

Dall’inizio di Giugno e sino a fine Agosto, sette giardini pubblici di Mantova avranno i loro controllori.

Sono 10 guardie in divisa, con una telecamera sul petto per i casi di furbetti che non mancano mai, e hanno la qualifica di accertatori ambientali.

Non sono dipendenti del Comune di Mantova, che non può assumere nessuno ormai da tempo, ma di Aster, la controllata comunale che si occupa un po’ di tutto dai parcometri, ai garages, agli stalli blu, all’informatica, al patrimonio comunale.

Entreranno in servizio alle 15 per staccare alle 21 di ogni giorno e oltre a verificare che tutto sia in regola, panchine comprese, segnaleranno casi dubbi e tutto quanto può servire per rendere sicuri i luoghi frequentati prevalentemente dai meno difesi che sono i bambini e gli anziani.

Credo che per questione di fondi (il Comune partecipa con 50.000 euro) il controllo sia solo pomeridiano, altra spiegazione, per ora non la trovo ma immagino che ci saranno richieste di estensione del servizio anche nelle ore mattutine.

Mi sembra la strada giusta, soprattutto se si attiveranno anche il vigile di quartiere o l’agente di quartiere, chiedendo aiuto allo Stato se la polizia locale non ce la fa o ad Aster per estendere questa esperienza.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti