Gaetti: un uomo di testa in fianco a quello di pancia

Gaetti: un uomo di testa in fianco a quello di pancia

257
0
Condividi

Buon mercoledì di testa

La mia ostinazione a occuparmi solo notizie locali, mi porta oggi a parlare di politica nazionale per commentare la nomina dell’Ex Senatore Gaetti a Sottosegretario agli Interni, inteso come ministero.

Gaetti, a parte la parentesi degli ultimi cinque anni, ha sempre fatto l’anatomopatologo, una delle professioni che ti mette a contatto quotidiano con la relatività della nostra esistenza e, negli ultimi 5 anni appena trascorsi, é stato Vice Presidente della Commissione Antimafia, dove, immagino, ne abbia visto e sentite di tutti i colori.

Se, come spero, la notizia della sua nomina a sottosegretario del Ministero il cui titolare é Salvini, per ora riportata dalla Gazzetta ma non dai quotidiani nazionali, verrà confermata, avremo un vice di testa con un titolare di pancia al Ministero degli Interni che é uno dei Ministeri più delicati per tutto, dalla immigrazione all’ordine pubblico, ai segreti di Stato, alle indagini.

Non sono un elettore pentastellato, e lo dico per evitare fraintendimenti circa il parere che esprimo, ma ho occhi, orecchie e naso, per capire e apprezzare la serietà di una persona e Gaetti é tra quelle più serie e coscienziose che abbia conosciuto.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Condividi
Articolo precedenteL’elettore non votante
Prossimo articoloIl terreno perduto