Una lavatrice sotto i portici

Una lavatrice sotto i portici

48
0
Condividi

Buon giovedì smaltente

Volevo parlare dell’apertura dei negozi di questa notte, quando ancora non potranno fare i saldi perché, ufficialmente si aprono sabato mattina, ma mi sono imbattuto in una lavatrice abbandonata praticamente sotto i portici e ho deciso di cambiare argomento.

Circa i saldi, che a mio avviso vanno tolti dando ad ogni commerciante la libertà di scontare quando e come vuole, visto che lavora sul suo, e visto che ormai, tra carte fedeltà e notti bianche le eccezioni che anticipano i saldi ufficiali, come immagino questa sera a Mantova, sono diventate regola, circa i saldi, riprenderò l’argomento in altra occasione.

Ora, invitandoVi a guardare le immagini che allego, mi chiedo con che testa, con che criterio, con che faccia, una persona, o almeno due, possano portare una lavatrice vecchia all’incrocio tra via Oberdan e Corso Umberto, oltretutto scomoda anche da caricare su qualsiasi mezzo, per smaltirla o farla smaltire.

Possibile che non sappiano che esiste un servizio, gratuito apposito?

Vorrei sperare che sia saltato l’accordo con TEA per la raccolta degli ingombranti, ma la mia speranza, conoscendo la serietà di TEA su questo, é piuttosto flebile.

Possibile che nessuno abbia visto il trasporto abusivo, tenuto conto che mercoledì sera alle 19.30 già era li?

Tacere e fare finta di non vedere serve solo a far crescere le lavatrici sotto i portici.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Condividi
Articolo precedenteL’Arte è un Inganno
Prossimo articoloALZHEIMER