MIND FULL OR MINDFUL?

MIND FULL OR MINDFUL?

101
0
Condividi

Di Valeria Yastremska.

Per Mindfulness si intende un’attitudine che si coltiva attraverso una pratica di meditazione sviluppata a partire dai precetti del buddhismo e volta a portare l’attenzione del soggetto in maniera non giudicante verso il momento presente. Una gran quantità di pensieri negativi deriva dalla critica che il soggetto fa a sé stesso per il fatto di sentirsi ansioso, depresso o a disagio. Ai pensieri negativi (primari) che alimentano i disagi emotivi, si aggiungono ulteriori pensieri improduttivi (secondari) su di sé. Questo meccanismo di autoaccusa e autobiasimo genera una spirale che dà origine al ruminìo depressivo. La persona si pone così in una condizione di nemica di se stessa, anziché di alleata di se stessa. L’allenamento della consapevolezza permette di affinare l’attenzione verso questi meccanismi che deteriorano l’umore e depotenziano le capacità di ripresa psicologica o la prevenzione delle recidive depressive. La meditazione mindfulness viene praticata sedendosi con gli occhi chiusi, a gambe incrociate su un cuscino o su una sedia, con la schiena dritta. L’attenzione viene posta sul movimento dell’addome quando si respira o sulla consapevolezza del respiro, mentre si espira e si inspira dal naso. Se ci si distrae dal respiro, si nota passivamente che la mente vaga, ma in un modo accettante, non giudicante e quindi si torna a concentrarsi sul respiro.

I meditatori iniziano con brevi periodi di 10 minuti di pratica al giorno. Praticando regolarmente, diventa più facile mantenere l’attenzione focalizzata sul respiro. Alla fine la consapevolezza del respiro può essere estesa alla consapevolezza dei pensieri, delle parole, dei sentimenti e delle azioni.

Non sempre siamo davvero connessi con ciò che sta succedendo in noi e attorno a noi in questo momento, eppure il presente è l’unico tempo che abbiamo a nostra disposizione senza alcuna incertezza. Con alcuni esercizi semplici possiamo praticare la consapevolezza del momento presente ogni giorno nella nostra vita quotidiana.

  • 1) Quando mangiamo

Provate a mangiare con più consapevolezza, a masticare a lungo ogni boccone, ad assaporare davvero il vostro cibo.

  • 2) Quando beviamo una tazza di tè

Stiamo bevendo in quel momento e non abbiamo bisogno di pensare ad altro, solo ad assaporare e a gustare la nostra bevanda.

  • 3) Quando camminiamo

Quando possiamo prendiamoci un momento di pausa per camminare con consapevolezza e ammirare tutto ciò che si trova intorno a noi, con lo stesso sguardo di meraviglia che avrebbe un bambino.

  • 5) Quando respiriamo profondamente

Fermiamoci, dedichiamoci un momento di pausa e facciamo un respiro lungo e profondo che possa riportare un po’ di calma nella nostra mente e nel nostro cuore

  • 6) Quando facciamo una pausa

Per ritrovare la tranquillità può essere utile provare a compilare delle liste con un numero fisso di punti. Scriviamo i nostri desideri o ciò di cui ci vorremmo liberare in questo preciso momento. Poi iniziamo ad agire davvero in base ai nostri obiettivi.

  • 8) Quando ascoltiamo gli altri

Possiamo provare a vivere nel presente e a concentrarci fino in fondo su ciò che la persona che è qui con noi ci sta davvero raccontando e comunicando.

  • 9) Quando ascoltiamo le nostre emozioni

Sapremo davvero ascoltare gli altri solo quando avremo imparato a comprendere davvero come ci sentiamo in questo momento e quali sono le emozioni che stanno guidando le nostre parole e le nostre azioni

  • 10) Quando meditiamo

Quando ci sediamo nel nostro posto preferito per meditare siamo guidati dalle migliori intenzioni ma poi nella nostra mente arrivano mille pensieri. È perfettamente normale perché per la nostra mente è impossibile non pensare. Per mantenere la mente concentrata nella meditazione senza distrazioni possiamo meditare con l’aiuto di un mantra e del suo significato.

Un altro modo per praticare la Mindfuless è quella di seguire delle meditazioni guidate. Un semplice modo per farlo è ad esempio scaricare le applicazioni come Headspace e RelaxMeditation.

La Mindfulness ha numerosi benefici provati dalla scienza, eccone alcuni:

  • Migliora la salute
  • Migliora l’umore
  • Migliora la tua vita sociale
  • Migliora l’autocontrollo
  • Modifica il tuo cervello
  • Migliora la produttività

Più mediti, maggiori saranno i benefici, anche a lungo termine.

Progetto COalCO
Alternanza Scuola Lavoro

 

Immagine tratta da: https://www.uhs.umich.edu/mindfulnes

Fonti: Wikipedia, greenme, Neocogita