UN’ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE

UN’ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE

103
0
Condividi

Di GIULIA PANCERA

 Perché una persona dovrebbe passare al biologico”?
Le motivazioni sono diverse. Il bio è una scelta che non si ferma al solo acquisto o perché è di moda, ma dobbiamo guardare oltre, a ciò che sta dietro, a ciò che si propone. Con un acquisto biologico consapevolmente aiutiamo noi stessi a scegliere un’alimentazione sana e nel contempo aiutiamo migliaia di coltivatori che lottano ogni giorno per garantirci prodotti di qualità nutrizionali, salutistiche, igieniche e le non meno importanti qualità etiche e sociali che corrispondono al benessere degli animali allevati e al non sfruttamento del personale agricolo.

Quali sono le caratteristiche del metodo biologico,
quali le pratiche vietate e quali invece, quelle
consigliate?
La coltivazione biologica non si improvvisa, è unascelta consapevole, rigidamente disciplinata, garantita dagli enti di certificazione e dai coltivatori che si impegnano ad investire sul proprio operato e su quanto hanno di più prezioso… la propria terra!
Si potrebbe approfondire molto l’argomento ma, in poche parole, la coltivazione con il metodo biologico si propone di non utilizzare OGM, non utilizzare concimi chimici e soprattutto non utilizzare prodotti antiparassitari, al fine di ottenere un prodotto sano, di qualità superiore e nel contempo garantire la conservazione del terreno per un futuro indefinito.

Sostituire un cibo convenzionale con l’omologo bio non
basta: è importante anche sapere cosa mangiare. Che peso ha
la corretta alimentazione sui costi del carrello
bio?
Generalmente il consumatore del biologico è ben preparato sotto questo aspetto, la consapevolezza di poter mangiare nelle giuste dosi senza esagerare e variare la propria alimentazione con attenzione aiuta molto la salute e la propria spesa. Se dovessimo tracciare il profilo di un consumatore di biologico si potrebbe fare con questi aggettivi: etico, consapevole e moderato. Con questi presupposti si possono contenere i costi ed essere maggiormente sicuri di ciò che mangiamo, e con maggiore serenità.

I consumatori sono più consapevoli?
Indubbiamente sì, oggi la consapevolezza di poter aggiungere un piccolo tassello in più per migliorare l’ambiente in cui viviamo è diventato importante e per molti si traduce nella giusta alimentazione per l’uomo e per gli animali, per la cura e la pulizia della casa e per la gestione dei propri spazi verdi.

Oggi più che mai ci si interroga sulle conseguenze e questo è sintomo di attenzione e di altruismo nei confronti di coloro che avranno ineredità un ambiente più sano.

Progetto COalCO
Alternanza Scuola Lavoro