Ponte sul Po: manca il liquido per il calcestruzzo

Ponte sul Po: manca il liquido per il calcestruzzo

39
0
Condividi

Buon sabato liquido

Il nuovo ponte sul PO a San Benedetto non va avanti perché la ditta che si é aggiudicata l’appalto di 34 milioni, non ha liquidità per pagare il calcestruzzo.

Sembra impossibile ma una delle ditte più accreditate a livello europeo avrebbe contratti ma non ha liquidità perché gli Enti per i quali ha già concluso i lavori non la stanno pagando.

Non é il caso della Provincia di Mantova che ha già pagato quel che doveva secondo gli accordi.

Il blocco dei lavori, credo sia anche una forma di protesta per fare in modo che i pagamenti dovuti si sblocchino.

L’impresa si é impegnata a gettare le basi per il pilone centrale, entro l’estate, anche perché in autunno, il livello delle acque, difficilmente lo permetterebbe ma i sindaci delle due sponde sono già sul piede di guerra per il timore che l’isolamento totale dei mezzi trasporto merci e il rallentamento del traffico normale non prosegua oltre il necessario.

Il dio Po, si vede che non ama essere attraversato, sia a S. benedetto che a Casalmaggiore dove la situazione, se possibile, é ancora peggiore di quella nella nostra provincia, dove almeno gli stanziamenti, e i progetti, sono arrivati anche se, come detto, alla ditta costruttrice, manca il liquido per il necessario calcestruzzo, per ora.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti