La mala aria non é una fatalità

La mala aria non é una fatalità

68
0
Condividi

Buon martedì controllato

L’ARPA Lombardia ha pubblicato una cartina della nostra regione, evidenziando in rosso le aree in cui l’aria non é proprio per niente buona.

A parte Sondrio, tutti gli altri capoluoghi di provincia, Mantova abbondantemente compresa, hanno aria pessima, che, però, non é una fatalità, é una conseguenza anche delle nostre abitudini.

Se vogliamo essere coerenti con i tanti NO che diciamo all’industria e agli inceneritori, che certamente danno il loro pessimo contributo, se vogliamo essere coerenti e fare la nostra parte, dobbiamo cominciare a cambiare le abitudini che ci hanno portato, ad esempio, ad usare l’auto anche per andare in bagno.

Mantova é una città “camminabile”; in 30-40 minuti si percorre tutta, pertanto lasciare l’auto a casa, usare la bici, non esagerare col caldo in casa, d’inverno, e col freddo d’estate; usare di più i mezzi pubblici e l’auto non da soli, sono delle semplici scelte individuali che, quando sommate, danno risultati.

Gli amministratori bloccheranno da Ottobre le auto da Euro zero a Euro 3 di giorno; hanno incentivato, con sovvenzioni, il cambio delle auto più obsolete, noi dobbiamo fare la nostra parte.

La soluzione, o la riduzione del problema, non dipende dagli altri o dai poteri forti.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti