Database di imprese per prevenire la criminalità

Database di imprese per prevenire la criminalità

645
0
Condividi

Intervista al pref. Cincarilli: ""Trasparenza obbligatoria""

Protocollo Prefettura - Cam. Commercio

Da qui a pochi giorni sarà attivo per la Prefettura un nuovo strumento in grado di prevenire e contrastare le infiltrazioni criminose nelle attività economiche mantovane. Attraverso un protocollo d’intesa tra la stessa Prefettura e la Camera di Commercio, sullo sfondo di accordi nazionali tra il Ministero dell’Interno e il sistema camerale, è stato creato un database contenente le 40 mila imprese mantovane e i 6 milioni di imprese nazionali. Punto di forza di tale banca dati è la possibilità di stilare tutte le connessioni societarie e le reti di rapporti commerciali intercorse tra una particolare attività con le pubbliche amministrazioni e le imprese di tutto il territorio nazionale: sarà possibile controllare il passato di ogni soggetto economico, verificando eventuali collegamenti con attività criminose o con società colluse con la criminalità organizzata. Un sistema telematico che ricostruisce la storia di ogni attività, che darà uno sguardo ampio sull’economia italiana e consentirà di velocizzare controlli e indagini da parte delle forze dell’ordine e della DIA, la Direzione Investigativa Antimafia del Ministero dell’Interno. Abbiamo intervistato il prefetto di Mantova Carla Cincarilli, a cui abbiamo chiesto se questo database consentirà una velocizzazione nelle pratiche di indagine e permetterà di agire in maniera tempestiva contro la criminalità organizzata. Abbiamo intervistato anche Carlo Zanetti, presidente della Camera di Commercio, firmatario del protocollo d’intesa con la prefettura.

[Stefano Vitale]

Condividi