Segnéma sol col gés

Segnéma sol col gés

714
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

“Segniamo solo col gesso”, per dire che, finora, di gol ne facciamo pochini; anzi, tiriamo anche poco in porta (Gazzetta: “L’unico tiro in porta è di Regoli, che scheggia il palo”). Comunque, mister Prina, dopo 3 sconfitte consecutive, può segnare un punto sulla sua lavagnina, mentre il mister Brevi del Padova, che s’aspettava una larga vittoria, deve riconoscere d’aver perso 2 punti. Il tutto meritatamente, visto che il Mantova ha meglio giocato, sul campo del più quotato Padova (stranamente in maglia nera, mentre poteva benissimo indossare la tradizionale bianca con scudetto rosso: non li chiamano “i bianco-scudati”?).

Partita con poche emozioni, e quindi soltanto tre disegni.

Del primo tempo, pur dominato dal Mantova, segnalo questa bella parata di Bonato su testatona d’un tal Cappelletti, al 22’, “sugli sviluppi di un corner” (Gazzetta).padovamn1

Nella ripresa, ancora al 22’, veloce scambio Zammarini (1)-Tripoli-Zammarini, che (2) però sinistreggia alto.

padovamn2Al 39’ il palo “scheggiato” da Regoli (il migliore dei nostri), che (1), servito da Marchi (credo), entra in area e (2) cannoneggia sfiorando il gollastrone.

padovamn3Contentémas, par adès, e sperém d’incominciàr a far anca an qual gol.

Condividi