Nebia e fred, ma è rivà ’l gol!

Nebia e fred, ma è rivà ’l gol!

717
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

Nebbia e freddo (e aggiungi: poco spettacolo), ma è arrivato il gol (e aggiungi: che ci ha riscaldato). E sono 2 su 2 le vittorie del Ciccio al Martelli, dove non si vinceva da una vita. Poco importa se il mister modenese Capuano dice che lui “una  partita così, come ha fatto il Mantova, non l’ha mai vinta”. Perché, secondo lui, il Mantova “ha fatto le barricate”. Come se fosse proibito. Quel che è vero è che, soprattutto nel secondo tempo, si son viste nei biancorossi (oggi, chissà perché, in maglia rossa) la determinazione e la voglia d’arrivar prima su ogni pallone predicate da Graziani; e s’è vinto, secondo noi tifosi, di parte anzichenò, anche meritatamente.

Nota meteo-cromatica: ho “annebbiato” solo la “copertina” e i due disegni che riproducono le azioni dalla parte della lontana curva Cisa, perché non s’è trattato poi d’un nebbione, e dalla nostra parte si vedeva bene.

Al 27’si trema, oltre che per il freddo, per quel che succede sotto la nostra curva. Punizione modenese e palla a un tal Tulissi che, dimenticato fuori dal mucchio, calcia di sinistro; Bonato tocca, ma la palla sembra insaccarsi; in porta però ci sono il Raggio, che ferma col petto, e Carini (credo), che rinvia. Bügàda sügàda (“bucato asciugato”, per dire “scampato pericolo”).

(clicca sul disegno per ingrandirlo)        

mnmodena1Dopo 10 minuti però, la “bügàda” l’asciuga il loro portiere, deviando in angolo una gran punizione di Bandini.

(clicca sul disegno per ingrandirlo)        

mnmodena2Nel secondo tempo, dopo uno scampato pericolo per parte, al 24’ arriva il gol-vittoria, con testatona di Siniscalchi, puntuale e preciso sulla pennellata punizione di Bandini (però, bravo il ragazzo a “punizionare”…).

(clicca sul disegno per ingrandirlo)        

mnmodena3Dopo di che “a sa sta mal fin a la fin”, si sta male fino alla fine, perché il Modena attacca “a spron battuto”: ma il Mantova si difende “a denti stretti”, come dimostra il disegno della paratona di Bonato su gran testata d’un tal Giorico, al  42’. Anche in questo caso, infatti, come nel pericolo corso al 27’ (1° disegno), in porta, dietro Bonato, c’è (almeno) un biancorosso!

(clicca sul disegno per ingrandirlo)        

mnmodena4E per la seconda volta consecutiva, dopo tanti magoni, si torna dal Martelli di buon umore. Sperém ch’la düra!

Condividi