Fàr e disfàr

Fàr e disfàr

93
0
Condividi

Buon sabato produttivo

C’è un detto mantovano che tradotto dice più o meno così: costruire e distruggere è tutto un lavorare. 

Ovviamente in dialetto, le assonanze funzionano: Fàr e disfàr l’è tüt an lauràr.

Oggi due notizie seguono questo andamento. 

Finalmente, il garage al quartiere due pini, che ha sottratto un campo di calcio a scuole e bambini e che non ha mai venduto niente di quanto costruito, verrà smantellato e si ritornerà, dopo 20 anni, al campo di calcio che già c’era.

Evidentemente la grande necessità di garage, in quel quartiere era una invenzione della ditta costruttrice e/o degli Amministratori dell’epoca, perché, solo due su 100 hanno acquistato un posto auto.

La stessa cosa sta succedendo a quello che doveva diventare un circuito di gare automobilistiche, ai confini della nostra provincia, che invece ritornerà a diventare area agricola.

Ritorno al passato di milioni di metri quadrati di area che dovevano diventare pista, alberghi, centri commerciali, strade ma non campi da coltivare.

Come ai tempi della grande depressione americana, anche da noi ci sono squadre di operai che fanno le buche e squadre di operai che di seguito chiudono le buche appena fatte o fatte vent’anni fa.

Un modo come un altro per tenere alto il morale e non cadere in depressione, anche economica.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Immagine tratta da Google Maps