Lenti a crescere ma sono il futuro

Lenti a crescere ma sono il futuro

89
0
Condividi

Buon lunedì piantumante

Gli alberi, come i cuccioli umani, sono lenti a crescere ma rappresentano il futuro.

E’ una bella notizia, che é bene commentare e ampliare, quella che, Comune di Mantova da una parte, e Parco del Mincio dall’altra, stanno investendo nostri soldi e altri acquisiti partecipando a bandi regionali o di alcune fondazioni bancarie, per piantare alberi.

Sono decine di migliaia, tra boschi urbani, periurbani e altri, in sostituzione dei pioppi che fanno alla svelta a crescere , ma che cascano anche altrettanto alla svelta, le piantumazioni programmate per il 2018 e il 2019, dalla Giunta mantovana che si completano in questi giorni, sfruttando il periodo di riposo vegetativo delle piante stesse.

Avremo, noi e i nostri nipoti, aceri, ontani, tigli, salici, specie idonee all’ambiente urbano per assorbire Co2 che ostinatamente continuiamo a produrre in eccesso, e per donarci l’ombra nei giorni assolati.

Una strada assolata o una strada ombreggiata, in pieno giorno estivo, permettono due esperienze di vita molto diverse

Anche il parco del Mincio ha piantato 17000 nuovi alberi con specie diversissime che vanno dal carpino bianco, all’olmo, alla farnia, al gelso, all’ontano nero, solo per indicarne alcuni di cui mi piacciono i nomi.

Se é vero, come é vero, che fa più rumore un albero che cade, di un bosco che cresce, impariamo ad apprezzare il bosco crescente e ad ascoltare e seguire la lenta, necessaria crescita.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie.

@robertostorti