Viaggiare insicuri

Viaggiare insicuri

71
0
Condividi

Buon sabato viaggiante

La scorsa settimana hanno scioperato gli autisti dei Tir, lunedì prossimo quelli dei mezzi pubblici.

Cosa li accumuna? 

Il rischio che le necessarie soste, oltretutto non sempre rispettate, e che i turni di guida, vengano stravolti in peggio, dalle norme Europee, in nome della sconsiderata concorrenza.

Già abbiamo autobus e pullman che viaggiano sovraccarichi, soprattutto quelli che trasportano studenti, già abbiamo tir che perdono il carico per la fretta di partire, se poi aggiungiamo che invece di perseguire la serenità e la tranquillità degli autisti, mettiamo loro ansia da prestazione, ponendoli in concorrenza, la sicurezza sia di noi trasportati che di noi utenti della strada viene sicuramente compromessa.

C’è una strada per evitare tutto questo?

Sicuramente se nei bandi di gara del trasporto pubblico si mettessero dei bei paletti, riguardo la sicurezza, le aziende partecipanti dovrebbero, se vogliono vincere l’appalto, adeguarsi alle richieste che non possono che essere di massima tutela dei trasportati oltre che di chi guida.

L’Agenzia del trasporto pubblico Mantova Cremona, è il luogo idoneo per una simile decisione.

Così come ci si è mossi per difendere il Lardo di colonnata, la pizza cotta nel forno a legna, il grana non taroccato, il cioccolato fatto come si deve, il vialone nano e gli altri risi prodotti nel nostro paese, dobbiamo muoverci per tutelare la vita sulle strade contro l’idea di chi pensa che una sfrenata concorrenza faccia bene al mercato e ai trasportati.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Condividi
Articolo precedenteBorgonuovo: scettico del recupero
Prossimo articoloPlateatico