Nessuno ci insegna a guidare in autostrada

Nessuno ci insegna a guidare in autostrada

275
0
Condividi

Buon lunedì autostradale

Percorrendo una qualsiasi autostrada Italiana, se ci sono 3 corsie, ne vengono utilizzate solo due: quella centrale e quella di sorpasso.

Ritengo che, nonostante i pannelli a dicitura variabile che invitano ad occupare la corsia più libera a destra, oltre a ignorare l’invito, gli automobilisti Italiani siano convinti che quella più a destra sia destinata ai tir anche la domenica, quando i mezzi pesanti non possono circolare e la lasciano vuota a disposizione dei fantasmi.

Fa bene l’Autostrada del Brennero a proporre incontri con gli studenti delle scuole superiori mantovane, per sensibilizzarli ai pericoli della guida e invitarli a imparare bene a guidare, su strade normali e soprattutto su autostrade.

Abbiamo 7000 km (6943,2) di autostrade e il Codice della strada non prevede che ci sia qualcuno, nemmeno le autoscuole, che insegnino, praticamente a guidare in autostrada.

E’ un buco formativo gravissimo e i risultati si vedono, come dicevo, nelle domeniche, nei periodi di ferie estive e invernali, con automobilisti che stanno ben saldi nella corsia di mezzo, o che si fermano a ridosso dello svincolo di uscita a decidere se imboccarlo o se proseguire, a prendere l’uscita con il telepass senza avere il necessario marchingegno, a volte, purtroppo, a imboccare in senso inverso le corsie di accesso.

Credo sia bene che qualcuno proponga una revisione delle norme per la patente e per la guida in autostrada dei “patentandi”.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti