Ingeriamo, ogni settimana, una carta di credito

Ingeriamo, ogni settimana, una carta di credito

353
0
Condividi

Buon mercoledì plastificato

Mangiamo, senza accorgercene, l’equivalente di una carta di credito in plastica, ogni settimana che fa, circa, due etti e mezzo di plastica all’anno che entra nel nostro stomaco.

Siccome non siamo stati progettati come “digestori” di plastica, bene non fa.

Il Comune di Mantova sta cercando collaborazioni per adottare comportamenti virtuosi al fine di ridurre la plastica, soprattutto quella monouso, che noi gettiamo e che ci ritorna indietro nell’acqua che beviamo dalle bottiglie ma anche dal rubinetto, dal sale che usiamo, dalla birra che beviamo, dai frutti di mare che gustiamo.

Il Comune, ovviamente, non può fare tutto da solo.

Giusto coinvolgerci tutti, ma credo che sarebbe un bel segnale se riducesse imposte e plateatici a quegli esercizi pubblici e commerciali che rinunciano alla plastica monouso e a quelle feste popolari che eliminano piatti, bicchieri, posate e cannucce di plastica, per adottare prodotti, che già esistono, molto ma molto meno invadenti.

Il risparmio dei costi di smaltimento, bilancerebbero, almeno in parte, la riduzione delle entrate comunali per concessioni e plateatici.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti