Non esiste l’immunità da social

Non esiste l’immunità da social

362
0
Condividi

Buon giovedì immunizzato.

Non esiste, sui social, l’immunità.

Godono di questo “privilegio”, solamente deputati e senatori, nell’esercizio delle loro funzioni, ma non, ad esempio, se fanno bancarotta.

Sui social ci sono ancora tanti “leoni da tastiera” che, convinti di poter dire tutto quanto passa per la loro testa, si meravigliano se poi c’é chi chiede loro conto di quello che hanno scritto e dichiarato.

Quindici di questi cosiddetti leoni, dopo aver insultato la Polizia Locale di Mantova, con le orecchie basse, la criniera scompigliata e la coda tra le gambe, hanno subito l’onta di chiedere pubblicamente scusa perché ”…non era lor intenzione…”

Succederà la stessa cosa ai due non più giovani postatori di insulti nei confronti di Magistratura e Polizia e invitanti ad atti terroristici, che la Questura di Mantova ha denunciato e altri, considerati dalla legge complici, che hanno espresso il loro “mi piace” con l’iconcina del pollice alto tipico di un social non più proprio all’ultima moda, almeno tra i giovani e giovanissimi, come Facebook.

E’ giusto ricordarlo con atti concreti, che ognuno di noi risponde di quel che dice e pensa senza nessuna social-immunità.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie.

@robertostorti