Allergie: obbligo di sfalciare l’Ambrosia

Allergie: obbligo di sfalciare l’Ambrosia

582
0
Condividi

Buona domenica solidale

Mi ha colpito l’ordinanza del Sindaco di Casalmoro che intima, o invita, i suoi concittadini, a vigilare e sfalciare l’ambrosia.

E’ una pianta infestante, non autoctona, che quasi nessun erbivoro cerca e che non ospita nemmeno molti insetti.

Insomma, una pianta insulsa che però, quando fiorisce, tra agosto e settembre, produce una grande quantità di polline che colpisce, verso sera, i numerosi allergici, provocando riniti.

Il Sindaco ha messo in pratica quando indicato dall’Ats circa il controllo e la propagazione della pianta che fa soffrire dai bambini, che sono sempre più allergici a quasi tutto, agli adulti, e, per far questo, la strada maestra é il controllo della proliferazione della pianta che spesso passa inosservata.

L’unico dubbio, é se il metodo dello sfalcio, che va comunque fatto in due momenti distinti tra luglio e agosto, onde evitare l’aumentare dei pollini in circuito, sia quello più adatto e non invece ricercare l’unico antagonista naturale che si conosce che é un coleottero che attacca la pianta prima della fioritura.

Complimenti, comunque, a chi é solidale vigilando, sfalciando, arando, diserbando o immettendo il coleottero crisomelide Ophraella communa.

Gli allergici, riconoscenti, ringrazieranno.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti