Occupazione: cresce solo l’agricoltura

Occupazione: cresce solo l’agricoltura

179
0
Condividi

Buon venerdì lavorante

I dati relativi alla occupazione nel Mantovano non sono buoni.

Meno 7,4% nel primo semestre di quest’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I settori che hanno perso di più sono quelli del commercio e dei servizi con un saldo negativo di -244% seguito dal settore delle costruzioni che fa registrare un -91,5% mentre quello dell’industria si attesta, negativamente, a un – 60,9%.

L’unico in crescita, anche se lieve, é il settore agricolo che fa registrare un incremento, di + 0,8%, sempre paragonato allo stesso periodo del 2018.

Dunque oltre a giovani che non studiano e non cercano lavoro, di cui ho parlato nei giorni scorsi, la panoramica ora si completa con questi dati negativi che preannunciano niente di buono se non il ritorno alla madre terra che, se lavorata, un tozzo di pane non le nega a nessuno.

Il risicato +0,8% non é sicuramente indice di niente se non che rispetto alla fuga degli anni passati, l’agricoltura offre, e forse attira, più del commercio, dei servizi e dell’industria.

Le statistiche non indicano se gli occupati sono più stranieri o italiani ma, riferendosi al primo semestre, escluderei che il dato sia positivo per i precari raccoglitori di pomodori, meloni e vendemmiatori che, come si sa, sono attività che si svolgono nel secondo semestre.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti