Riabilitazioni chiuse per raggiunto budget

Riabilitazioni chiuse per raggiunto budget

186
0
Condividi

Buon martedì pianificato

Chi é stato ricoverato in ospedale, é felicissimo quando sente aria di dimissioni.

Lo sono un po’ meno, i circa 20 pazienti, con problemi cronici e di riabilitazione, che sono parcheggiati al Poma, l’ospedale della provincia di Mantova, perché i centri riabilitativi convenzionati con la Regione, hanno raggiunto già il numero concordato di ricoveri.

Lo chiamano budget ma si può chiamare accordo, tetto massimo, letti rimborsabili, ma la musica non cambia.

Ogni anno, i centri di riabilitazione e cure post interventi chirurgici, concordano con la Regione il numero presumibile di posti letto rimborsabili e si vede che, o sono stati maldestri nel contare o la Regione ha stretto i cordoni della borsa per cui a 57 giorni dalla fine dell’anno, non ci sono più posti gratuiti e convenzionati, ma solo a pagamento.

 

In questo caso, il Servizio Sanitario Nazionale, non ha colpe, ha colpa chi ha contato male i letti e fatto male le previsioni e chi, nelle trattative economiche tra chi paga e chi offre servizi riabilitativi si comporta come al mercato dei cetrioli.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

#fotoNONmie tratte dalla rete