Sant Ansèlom!

Sant Ansèlom!

323
0
Condividi

la partita vista dal Ciffo

18 Marzo: Sant’Anselmo, patrono di Mantova, dunque festa, sia pur in piena quaresimale pandemia. E festa anche al Martelli, dove è finalmente tornata la vittoria del Mantova, che, battendo la “bestia nera” Virtus Verona in un combattuto derby, è rientrato in zona playoff. L’era ora. Ed è bello che il tutto sia capitato per sant’Anselmo. Vittoria meritata? Diciamo di sì, anche se la squadra ha manifestato “an po’ ‘d sandüc”, come possiamo vedere dai disegni, un po’ frettolosi come il commento, per via di questo strampalato calendario che prevede una partita dietro l’altra.

25’. Guccione (fuori campo) – Zigoni – Guccione (1-2) – Gerbaudo – Zibert, destro e 1-0. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

39’. Forse penséma da fnir al prim temp in pace e in sinch minüt andém sóta.

Cross di un certo Danti, testata armata di Arma, paratona piedosa di Tosi, palla rotolante in mezzo alla folla contemplante, e un Daffara arrivante cannoneggia nell’angolino. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

44’ Corner, tüti a müc, “l’e tua l’è mia l’è morta a l’ombrìa” (G. Brera) e tal Delcarro scarrozza in rete. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

20’ della ripresa. Zibert pareggia dal limite dell’area su passaggio di nonsochi. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

36’ Rigore per atterramento in area dell’infermabile Cheddira (métal sü prima!) e gol del sinistrone di capitan Guccione che sancisce il vittorione. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Condividi