Il tocco

Il tocco

740
0
Condividi

Itis Fermi una cerimonia legante

Buon lunedì toccante

Ho partecipato sabato alla cerimonia annuale della consegna dei diplomi al Fermi di Mantova.

Sono stato positivamente colpito da una serie di eventi che mi confermano nell’idea che abbiamo delle “ottime” scuole. Non uso di proposito il termine “buona scuola” perchè buona è meno di ottima, almeno nel mio termometro.

Inaspettatamente l’inizio cantato a squarciagola dai diplomati presenti dell’Inno Nazionale, la gioia e la felicità dei ragazzi tutti con la stessa maglietta da loro ideata e disegnata e con in testa il “tocco”, il tipico cappellino dei festeggiamenti nelle scuole e università anglosassoni; il ricordo di un compagno perso per incidente; i ringraziamenti con poca emozione e tanta proprietà di linguaggio, sono stati gli ingredienti che hanno accompagnato tutta la cerimonia sino al lancio in aria, tra grida felici, del tocco nero.

Per educazione e natura sono piuttosto allergico alla retorica e ai riti, ma quello dell’Itis Fermi non ha peccato nè dell’una nè degli altri facendo anzi emergere, al contrario, da parte degli studenti, una vivacità e un legame con la scuola frequentata per almeno un quinquennio, difficili da immaginare.

Il Fermi è decisamente la scuola superiore più difficile da “percorrere” ma è quella che garantisce non solo una preparazione tecnica eccellente, ma pure una educazione che nessun luogo di lavoro potrà dare ma che invece ricerca; perchè in azienda si riesce a insegnare un specifico lavoro ma non l’educazione che, o c’è o non c’è.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti

Foto tratta da