Istituto Superiore Agroalimentare. Coprirà il buco del 5° livello della offerta formativa

Istituto Superiore Agroalimentare. Coprirà il buco del 5° livello della offerta formativa

56
0
Condividi

Buon giovedì formato

L’offerta formativa, in Europa, ha 6 livelli.

In provincia di Mantova manca il 5°, cioè quello dell’Istituto Superiore.

Per i curiosi diciamo che il 4° livello é il diploma, e ne abbiamo diversi, che il 6° é la laurea, e anche qui ne abbiamo più di uno, ma ci manca il 5°, e siamo l’unico capoluogo lombardo che non lo ha.

Come già detto in altri pareri, le carte per averlo sono state individuate, gli organici anche, i soldi di base pure, l’Istituto capofila anche ed é l’agrario Strozzi, perché la proposta é quella di corsi post diploma dedicati all’agroalimentare.

Mi sembra una scelta, quella dell’agroalimentare, ben fatta, sia perché siamo, e rimaniamo, una provincia vocata all’agricoltura, sia perché il futuro del cibo sano, controllato e, se necessario di nicchia, dovrebbe essere quello con più probabilità di riuscita.

Il ritorno alla terra da parte dei giovani é un buon segnale, se poi ci si torna formati e documentati e attrezzati non solo nei macchinari, é ancora meglio.

Manca l’ultimo passaggio burocratico e poi il buco del quinto livello dell’offerta formativa sarà superato e speriamo lo sia già per l’autunno prossimo.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti

Immagine tratta da: http://www.parmareport.it/wp-content/uploads/2015/07/forchette.jpg

LASCIA UN COMMENTO