Treno MN-MI. Ritardi e percezione

Treno MN-MI. Ritardi e percezione

113
0
Condividi

Buon giovedì viaggiante

Mantova dista dalla “Capitale morale” 130 km in linea d’aria, 146 km su linea ferroviaria, 185 km in auto.

Non potendo usufruire della linea d’aria per mancanza di mezzi autorizzati (elicotteri e, forse, in futuro, droni) la distanza minore è coperta dal treno gestito dalla società Trenord che impiega, sulla carta, due ore ( qualche minuto in meno) per raggiungere, ad una velocità media di 75 Km/ora la stazione centrale di Milano

Lo stesso tempo, o poco più, serve a chi va in auto, ma con costi decisamente molto più alti, sia che si scelgano tratte non a pagamento che autostrade.

La percezione, è che il treno sia più insicuro, circa la puntualità, e purtroppo è proprio così.

Il treno delle 6.40, su venti rilevazioni reali mensili, ha accumulato un ritardo medio di 15 minuti, significando che mai, o quasi mai, è arrivato giusto in orario, obbligando coloro che lo usano per lavoro, a prendere il precedente ( mezza ora prima, alle 6.10) per essere abbastanza sicuri di arrivare a timbrare il cartellino in orario.

I milioni, conferiti dalla Regione a Trenord, sono malspesi e malriposti e non è una percezione.

Pretendere di più, dai nostri rappresentanti in Consiglio Regionale è il minimo che che possiamo fare, siano essi ad amministrare che all’opposizione.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti