Tant par dir

Tant par dir

30
0
Condividi

la partita vista da Ciffo

“Tant par dir” (tanto per dire), noi lo diciamo per definire qualcosa di fatto così, come “pro forma”, e m’è venuto in mente per quest’ultima partita di campionato, giocata dal Mantova appunto “tant par dir”, giacché non aveva niente da perdere o da guadagnare, avendo ormai quarto posto e playoff assicurati. È vero che c’eran da salutare i tifosi, ma il mister Cioffi ha giustamente risparmiato tutti i titolari risparmiabili per la semifinale playoff di domenica prossima, mandando in campo chi aveva finora giocato di meno. Inoltre la Clodiense aveva bisogno proprio di un punto per salvarsi, dunque non era il caso di inveire. Il Cioffi si dichiara dunque contento del suo quarto posto con playoff e il clodiense mister Rizzi può brindare alla sua salvezza senza playout: “an po’ pr’ün fa mal a nisün” (un po’ per ciascuno non fa male a nessuno).

Unico schizzo sul mio taccuino, al 27’: bel cross di Eddy per la zucca di Barone; palla sul palo e gentile rimbalzo tra le braccia del verdognolo portiere. (clicca sul disegno per ingrandirlo)

Po’ i ha şügà tant par dir.

Condividi
Articolo precedenteRidurre il brontolio, aumentare le idee
Prossimo articoloL’impronta