Piccioni fachiri

Piccioni fachiri

60
0
Condividi

Buon mercoledì evolvente.

I portici di Mantova sono sempre meno affollati di umani ma sempre, e comunque, di volatili.

Le rondini nidificano sia a destra che a sinistra dei portici di Corso Umberto, i piccioni, invece, da sempre sono più per la parte sinistra, provenendo dal Sociale e andando verso la Basilica di S. Andrea.

Disturbati lo scorso anno dai lavori di tinteggiatura e dall’adeguamento della illuminazione, hanno fatto un salto di qualità evolutivo diventando anche fachiri.

Noi umani abbiamo inventato le punte metalliche per evitare che nidifichino dove noi non vogliamo e loro ci beffano o facendo i nidi sulle punte, riducendo, di fatto, l’effetto pungente con fili soffici e intrecciati, o, come quelli che riporto nell’immagine, beffandoci perché si inseriscono nell’interspazio utile, tra muro e punte, giusto per “sfanculare” l’umano ingegno che ancora deve evolversi, mentre loro, i piccioni, si sono già evoluti.

Osservare per crescere.

A risentirci, o a rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti

Condividi
Articolo precedenteRimarrà Mobike?
Prossimo articoloMèi tàşar