Amministrazione Provinciale Riforma pasticcio

Amministrazione Provinciale Riforma pasticcio

30
0
Condividi

Buon mercoledì funzionale

La cosiddetta riforma Del Rio, dal nome dell’allora Ministro che l’ha concepita, credo sia uno dei più grossi pasticci combinati relativamente agli Enti locali riformati.

Le province non spariscono, rimangono con importanti impegni come Scuole, Strade, e Ambiente, che, nel nostro caso non sono cose da poco vista Progest, più di 1000 Km di strade da manutenere e le scuole che vanno tutte sistemate. 

Il tutto, poi,  senza fondi o con fondi da mancia di regime, e un Consiglio non più eletto dai cittadini ma solo da Sindaci e Consiglieri.

Adesso è arrivato il momento di rieleggere il Consiglio, ma non il presidente, altra anomalia inspiegabile, che sta dando la stura a ripicche e controripicche tra le parti politiche che puntano, come ovvio, alla maggioranza, per governare anche con un Presidente che non e detto sia della loro stessa idea, con un blocco delle azioni, facile da prevedere.

Piuttosto di questa manfrina senza senso, aboliamole del tutto delegando le competenze, con relativi fondi, a Comuni e Regioni come dicevano tutti i partiti, meno uno, nella campagne elettorali che si sono succedute nel tempo.

Così come è, si fa solo del male ai cittadini.

A rileggerci, alla prossima occasione. Grazie

@robertostorti