David Bowie “Honky Dory” (1971)

David Bowie “Honky Dory” (1971)

1384
0
Condividi

In onda tutte le sere alle 20e15 - 22e15 - 00e15

Ascolta il Disco Base della settimana

1. DAVID BOWIE "Changes"
2. DAVID BOWIE "Oh! You Pretty Things"
3. DAVID BOWIE "Life On Mars"
4. DAVID BOWIE "Queen Bitch"
5. DAVID BOWIE "The Bewlay Brothers"

discobase-fb-logoEcco un disco base di grande qualità e di spessore artistico. Un passo indietro per essere avanti: 1971 “Hunky Dory” di David Bowie, il “duca bianco” come veniva chiamato dalla stampa inglese per il suo fare un pò snob e aristocratico.
Bowie è nato a Brixton l’8 gennaio del 1947. Ha iniziato la sua carriera a metà degli anni ’60 suonando la chitarra e ispirandosi alla musica folk della zona in cui era nato.
Il suo idolo era Elvis Presley e il suo sogno era di diventare come lui in Inghilterra. Il suo maestro di musica, look e nuove tendenze, è il fratellastro Terry che gli regala un basso ricavato dal manico di una scopa e gli insegna a suonare anche il pianoforte. David, dall’inquieta fantasia, si fa chiamare anche “Ziggy Stardust” e si tinge i capelli in vari colori diventando il re del trasformismo rock. Mentre lui si esibiva in questo eccentrico modo, in Italia nasceva il mito di Renato Zero.
I brani estratti da “Hunky Dory” che vi propongo sono: “Changes”, “Oh! You Pretty Things”, “Life On Mars”, “Queen Bitch” e “The Bewlay Brothers”.
Segnalatemi il vostro “disco base” (diretta@radiobase.eu); sarò velocissimo di proporlo nel corso delle prossime serate. Buona musica a tutti e buon ascolto.

Condividi
Oltre a vicepresiedere come si conviene a un vicepresidente, ci guarda dall'alto dei suoi 192 cm. La foto non tragga in inganno.