Yuan Xiao Jie

Yuan Xiao Jie

995
0
Condividi

Festa delle lanterne in Cina

Almanaccando

Venerdì prossimo, 14 febbraio, quando da noi molti baderanno a San Valentino, in Cina si celebrerà la Festa delle Lanterne, che conclude i 15 giorni di cerimoniali del capodanno cinese.
Questa festa si tiene la prima notte dell’anno cinese in cui si può vedere la luna piena. È un appuntamento emozionante, che attira per le strade un’enorme folla di persone.
Un evento per la famiglia, anzitutto, la festa delle Lanterne porta i genitori a partecipare con i loro figli a giochi e ad attività. Durante il giorno, o a volte anche durante la notte, le scuole organizzano spettacoli e competizioni, che spesso includono rebus che consentono ai bambini di esercitarsi con la lingua e con le capacità di risolvere i problemi. I festeggiamenti possono inoltre includere anche danze e, ovviamente, fuochi d’artificio.
Tradizionalmente la sera si mangiano i “tang yuán”, delle palline di farina di riso appiccicose farcite con un ripieno dolce, di solito pasta di sesamo nera, anche se possono essere riempiti con bucce di mandarino zuccherato, con noci o con impasto di fagioli rossi. Questi dolci sono tipici del riunirsi della famiglia, e mangiarli porta felicità e buona fortuna per il nuovo anno. L’ideale è consumarli sotto la Luna piena.
La parte più scenografica dei festeggiamenti, però, inizia con l’accensione di migliaia di lanterne colorate, che simboleggiano il lasciar andare il vecchio per dare il benvenuto al nuovo.
Dopo cena i bambini si riversano nelle strade con le lanterne accese. Alcuni usano ancora lanterne tradizionali, come nei tempi antichi, fatte a mano, di carta e con una semplice candela all’interno e con l’esterno dipinto. Altri utilizzare si servono di lanterne moderne, fatte di plastica con forme degli animali dello zodiaco cinese e illuminate attraverso una batteria.
In alcune zone si svolgono anche delle competizioni delle lanterne, meravigliando la folla con le loro dimensioni e la loro bellezza.
[rudy favaro]

Condividi