Crepe nei muri e in tasca

Crepe nei muri e in tasca

462
0
Condividi

Telenovela terremoto. Lombardia assente.

Pareri distorti (On Air alle 9 e 19.30)

Buon mercoledì crepato
Contando le ultime domande presentate nella provincia di Mantova, per i rimborsi del terremoto Emiliano-Lombardo, mancano fondi. Ci sono più domande che soldi, ma questo era prevedibile; in presenza di rimborsi, in tanti ci provano, perché tentare non nuoce! Il motivo però non è solo questo.
La situazione dei fondi mancanti nasce, ed è la risultante, della telenovela iniziata con Formigoni (allora Presidente della Lombardia) assente al momento del taglio della torta dei milioni statali finanziati che sono finiti per il 93,5% all’Emilia e solo per il 6,1% alla Lombardia, le briciole rimanenti al Veneto, parzialmente toccato dagli eventi sismici.
Adesso che si sommano le richieste, qualche spirito gioviale vorrebbe chiedere all’Emilia di rinunciare ai miliardi che è riuscita a portare a casa per le proprie popolazioni.
Chi dovrebbe fare questo lavoro? La Signora Bulbarelli, già assessora regionale, nominata referente diretta di Maroni? Non credo, essendo stata, la signora, giubilata qualche settimana fa, in nome di equilibri politici tra le forze del centrodestra che amministrano la Lombardia.
Come al momento della spartizione, nessuna presenza prevista, a meno che ci vada Maroni stesso, per cui, è molto probabile, che le domande rimarranno tali, che gli stanziamenti pure e che la Regione limitrofa affronterà il post terremoto e noi, invece, rimarremo con le crepe nei muri e in tasca.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti