Alza Il Volume Week End – Sabato 17 Gennaio

Alza Il Volume Week End – Sabato 17 Gennaio

948
0
Condividi

Consigli di lettura di Elsa Riccadonna

Selezione edizione 2015

Un saluto e ben ritrovati dalla redazione di Radiobase, il dubbio quasi amletico, del cosa leggo è fugato oggi dai tanti consigli di lettura che il vostro scaffale radiofonico preferito vi propone… non ci sono più scuse…

Una perfetta felicità, James Salter, Guanda
In una grande casa vittoriana sulle rive dell’Hudson, tra possenti scenari naturali e le lusinghe di New York, Viri e Nedra conducono un’esistenza che sfiora la perfezione: due figlie, una cerchia di amici interessanti, cene raffinate, bei libri, buona musica, un cucciolo festoso, il fuoco nel camino, giornate passate a pattinare sul fiume gelato o a prendere il sole. Tutto, all’interno di quel microcosmo, è studiato nei minimi particolari, accogliente, rassicurante, eppure più fragile di quanto appaia, inadeguato a reggere l’urto degli anni, della noia, delle ambizioni frustrate. Sulla superficie di un matrimonio felice si aprono crepe sottili: un’altra vita, segreta, preme per venire allo scoperto, e per ciascuno la posta in gioco è la conquista di sé.
Da leggere perchè: torna James Salter con un altro straordinario romanzo sui rapporti sentimentali e gli equilibri dell’animo umano.

La tentazione di essere felici, Lorenzo Marone, Longanesi
Cesare Annunziata potrebbe essere definito senza troppi giri di parole un vecchio e cinico rompiscatole. Settantasette anni, vedovo da cinque e con due figli, Cesare è un uomo che ha deciso di fregarsene degli altri e dei molti sogni cui ha chiuso la porta in faccia. Con la vita intrattiene pochi bilanci, perlopiù improntati a una feroce ironia, forse per il timore che non tornino. Una vita che potrebbe scorrere così per la sua china, fino al suo prevedibile e universale esito, tra un bicchiere di vino con Marino, il vecchietto nevrotico del secondo piano, le poche chiacchiere scambiate malvolentieri con Eleonora, la gattara del condominio. Ma un giorno, nel condominio, arriva la giovane ed enigmatica Emma, sposata a un losco individuo che così poco le somiglia. Cesare capisce subito che in quella coppia c’è qualcosa che non va, e non vorrebbe certo impicciarsi, se non fosse per la muta richiesta d’aiuto negli occhi tristi di Emma…
da leggere perchè: ecco a voi un personaggio maschile che si ama e si odia, contraddittorio, politicamente scorretto e a tratti sorprendente.

Animali domestici, Letizia Muratori, Adelphi
Quando una notte la polizia fa irruzione nel suo ricovero, sequestrandole le decine di cani che accudiva, Chiara consegna alla sua amica d’infanzia, che scrive di mestiere, il grosso quaderno in cui da sempre raccoglie dati, abitudini e fotografie dei suoi beneficiati. E un libro degli ospiti indubbiamente singolare (“”Tutti i cani hanno le loro rime: Balù pensaci tu, Billo guardiano tranquillo, Banga attento alla vanga, Lisetta dolce canetta…””), ma anziché rimetterlo in ordine come Chiara vorrebbe, l’amica decide di scriverne una versione nuova. Decide cioè di raccontare la propria vita di ex randagia spaventata, indocile, ma per fortuna anche mordace. Così ci regala il copione di una commedia nera e rosa che fa genere a sé.
Da leggere perchè:è indubbiamente originale questo romanzo della Muratori, che sono sicura vi sorprenderà.

L’arte del complotto, Elfo, Rizzoli Lizard
New York, 1963. In una società ancora turbata dall’eco del maccartismo, “”il Prete”” nomignolo del protagonista dato per il suo look, vive raccogliendo voci e notizie tra infimi bar e locali di striptease, per poi rivenderle a individui animati da dubbi obiettivi, incaricato da un agente governativo di trovare uno scienziato russo in possesso di piani per la costruzione di una macchina del tempo, il Prete è anche coinvolto in un’indagine sulle correnti che agitano il panorama dell’arte moderna americana. Si ritrova così protagonista di un delirante complotto tra agenti della CIA, criminali mafiosi e appassionati di fantascienza, in una folle corsa avanti e indietro attraverso anni fondamentali per la storia mondiale contemporanea.
Da leggere perchè: è un graphic novel interessante e crudo, per stomaci forti.

Condividi