Ristrutturare

Ristrutturare

294
0
Condividi

Asola rinuncia agli oneri di urbanizzazione

Pareri distorti (On Air alle 9 e 19.30)

Buon martedì ristrutturante
Ognuno di noi sa che più si cementifica più l’acqua corre, più corre più fa danni, più si fanno tetti più si ruba terra buona da coltivare. Ognuno di noi sa anche, per esperienza diretta e indiretta, che si visitano i centri storici delle città e mai le periferie.
Cosa fare allora per l’edilizia che è ingessata (tanto per rimanere nel ramo) e per non rubare terra buona alle coltivazioni e per mantenere i centri storici appetibili all’uso e al turismo?
Il Comune di Asola (già territorio della Serenissima, ora in provincia di Mantova) ha deciso di rinunciare agli oneri di urbanizzazione per chi deciderà di ristrutturare sia le case private sia gli immobili esistenti negli ambiti produttivi.
In tempi di vacche scheletriche, non solo magre, per le casse dei comuni, una scelta del genere è onerosa, per il Comune, ma è l’unica che potrebbe dare una mano al comparto edile per riprendersi e all’ambiente per essere più bello e appetibile e direi agli artigiani per imparare l’arte del recupero che è altro dall’impilare tavelloni forati.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti