Il sollievo della multa

Il sollievo della multa

545
0
Condividi

Tenersi il Siluro del Po costava troppo

Pareri distorti (On Air alle 9 e 19.30)

Buon sabato autoctono
Non ho mai capito perché abbiamo le sponde dei laghi e dei fiumi piene di pescatori che non pescano ma allamano per poi rigettare i pesci in acqua.
Forse pensano alla propria salute nell’impossibilità di ingerire le bianche carni al mercurio, ma chi ha pescato nei giorni scorsi il siluro gigante del peso di 130 kg e della lunghezza di due metri e sessanta, lo ha rigettato per denaro; per risparmiare sapendo di poter essere multato.
E’ stata infatti, e giustamente, comminata una multa (irrisoria) di 50€ per aver reimmesso in acqua una specie non autoctona ma alloctona e per di più nociva per la fauna locale.
Reimmetterla in acqua, ma non è stato fatto per amore della bestia come se fosse una balena spiaggiata, ma per il bene della finanza del proprio portafoglio. Chi cattura, infatti, diviene proprietario e come tale ha l’obbligo di smaltimento (e mangiarlo non si poteva nemmeno con gli ex compagni di scuola tutti riuniti) con aggiunta delle spese di trasporto. Diciamo qualche centinaio di euro con in più il rischio che, iniziato il processo di putrefazione, il mostro diventasse in rifiuto speciale con grane infinite e costi lievitanti. Meglio ributtarlo in acqua, a distruggere la fauna, dopo le foto di rito che hanno fatto il giro del mondo.
Dopo la notorietà mondiale, non la beffa della multa, ma il sollievo della multa.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti

Immagine tratta da: http://www.quotidiano.net/polopoly_fs/1.711012.1424975446!/httpImage/image.JPG_gen/derivatives/gallery_800/image.JPG

Condividi
Articolo precedente27 febbraio
Prossimo articoloTessera Sanitaria da buttare