Meno ore per sale gioco e slott

Meno ore per sale gioco e slott

320
0
Condividi

Se non controllate, non cambierà nulla

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buon sabato ridotto
Il Sindaco uscente, che ha dichiarato che non si ripresenterà, sta scegliendo deliberazioni che forse non avrebbe promosso se avesse dovuto correre per le amministrative che si terranno il 31 Maggio prossimo.
Ha deciso di ridurre l’orario di apertura delle sale gioco e di far spegnere le macchinette mangiasoldi nelle pause pranzo.
Mentre prima, i ludopatici (che secondo stime attendibili sono 9000 nella nostra provincia), ma anche gli aspiranti tali, avevano 14 ore al giorno di tentazioni, ora ne avranno “solo” 8.
Non più macchinette macinanti denaro e speranze, accese dalle 10 del mattino a mezzanotte senza interruzione alcuna ma due spezzoni d’orario.
Tre ore al mattino (dalle 9 alle 13) e 5 ore nella “bassa ora”, per tradurre una locuzione dialettale, e cioè dalle 18 alle 23.
Indubbiamente la riduzione di orario è disincentivante, ma come sempre, senza pene pecuniarie significative e soprattutto senza controlli serrati la riduzione potrebbe rimanere solo una speranza sulla carta.
Se già non ci sono vigili a sufficienza che controllano i parcheggi in doppia e tripla fila, ci saranno per controllare se la macchinetta del bar è spenta dalle 12.01 alle 17.59?
Dubito.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti

Immagine tratta da: http://www.gennarovarriale.it/wp-content/uploads/2011/03/tempo.jpg

Condividi
Articolo precedente13 marzo
Prossimo articoloSemafori intelligenti?