Se avanzo, mangiatemi

Se avanzo, mangiatemi

438
0
Condividi

Sacchetto antispreco al ristorante

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buon sabato recuperante
Non è possibile che metà dei pasti serviti nei ristoranti finisca nell’immondizia.
Non è solo uno spreco, è uno schiaffo ben piazzato in faccia, non più solo ai bambini dell’africa, come mi dicevano da piccolo, ma a grandi e bambini autoctoni, che affollano le mense della Caritas.
Comieco (Il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi cellulosici) e Slow Food, hanno pensato bene di incaricare artisti e progettisti per realizzare contenitori in cui mettere gli avanzi dei pranzi, da portare a casa per la sera o il giorno dopo o da usare come cibo per i propri animali domestici utilizzando il bello slogan: “Se avanzo, mangiatemi”.
Per ora sono tre i ristoranti Mantovani che hanno aderito: la Locanda delle Grazie, alle Grazie di Curtatone, l’Osteria Bice la Gallina Felice di Mantova e il ristorante all’Angelo di Quistello.
E pensare che quando mia mamma, qualche decennio fa, a fine pasto nei ristoranti, chiedeva il contenitore per portarsi a casa la torta buona rimasta, io arrossivo, vergognandomi.
Aveva ragione Lei, che, la fame l’aveva vista bene in faccia, nella sua non breve storia.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti

Condividi
Articolo precedente3 aprile
Prossimo articoloIl cerino acceso in mano alla Provincia