Sindrome da frigo vuoto

Sindrome da frigo vuoto

619
0
Condividi

Sprechiamo cibo buono

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buon lunedì recuperato
Abbiamo un rapporto ambiguo con il cibo.
Da una parte lo idolatriamo, e la Tv ne è la prova provata, dall’altra lo odiamo perché ci obbliga a controllarci, prima o poi, e alla fine lo sprechiamo.
In Francia, una legge dello Stato, approvata in questi giorni, punisce chi getta cibo buono o chi, come la grande distribuzione, lo innaffia di candeggina affinché non venga riutilizzato.
In attesa che ci arrivi il legislatore italiano, sarà bene che ci si arrivi noi, per nostro conto.
Alle mense mantovane della Caritas ci sono più connazionali che stranieri, ormai, per cui anche chi è contro gli aiuti a quelli che “non sono dei nostri”, può pensare seriamente a ridurre lo spreco alimentare.
Negli iper hanno allargato i carrelli della spesa e comunque vengono riempiti di prodotti che per un terzo non verranno neanche toccati e andranno dritti nelle immondizie ad intasare le discariche.
Abbiamo perso il valore del cibo, forse assieme ad altri valori, ma non è mai troppo tardi per recuperare.
Acquistare ciò che ci serve e non ciò che riempie il frigorifero, è già un primo passo.
La sindrome del frigo vuoto è superabile con poco sforzo, proviamoci.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti