26 maggio

26 maggio

362
0
Condividi

Una storia, una curiosità, un avvenimento da ricordare

Almanaccando

Il 26 maggio 2004, sulle pagine del New York Times, appare un editoriale dal titolo “”The Times and Iraq””. In quelle righe il giornale americano si scusa con i propri lettori per la parzialità dei suoi articoli e per lo scarso impegno che il giornale ha posto nel ricercare riscontri a proposito delle armi di distruzione di massa attribuite all’Iraq di Saddam Hussein. Tutti quegli articoli contribuirono a creare un’opinione pubblica favorevole alla Guerra in Iraq iniziata l’anno prima. In parole povere il NYT, ammettendo di aver appoggiato l’arazzo di bugie messo in piedi dal governo USA, fa autocritica e chiede scusa. Un fallimento fatto di titoli strillati in prima con notizie false, e di storie scomode trascurate. Erano armi di distruzione di massa o di distrazione di massa?
[rf]