La dignità di Juric

La dignità di Juric

400
0
Condividi

Non va a discutere con gli acquistandi

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buon martedì dialogante
L’allenatore del Mantova Calcio, Ivan Juric, che in questa settimana potete ascoltare nella bellissima trasmissione di Alberto Lorenzini “Disco Base”, on line e anche sul nostro portale, ieri non è andato a discutere del suo futuro stipendio con gli “acquistandi” la squadra di calcio perché, ha detto, lo farà quando saranno titolati a discutere. In altre parole, quando saranno coloro che avranno la maggioranza delle quote della società.
Ancora una volta, ma ormai non ce n’era bisogno, ha dimostrato non solo di saperne di calcio, ma anche di vita.
La società che vorrebbe comprare il Mantova, prima di diventare proprietaria, vorrebbe discutere dei nuovi ingaggi. Sarebbe come se io fossi andato davanti ai cancelli della Burgo o della Ies, nel momento di massima crisi e avessi convocato i dipendenti per sentire quanto erano disposti a ridursi lo stipendio.
Non avevo titolo e nemmeno il diritto di porre una domanda simile e questi non ne hanno titolo, per ora.
Siccome dall’estate scorsa abbiamo assistito, nel calcio mantovano, a presidenti che sia autonominavano tali senza toccare mai il portafoglio, bene ha fatto Juric a rispondere con dignità ad una chiamata fatta da estranei che si dicono interessati all’acquisto.
Per chi ha capacità, grinta e dignità, certo non mancherà mai il lavoro. E vedrete che Juric non rimarrà a spasso.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti