Rane e lucciole

Rane e lucciole

435
0
Condividi

Sparite assieme all'acqua che scorre

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buona giornata scorrevole
Sin che il sole sorge, i fiumi scorrono e l’erba cresce.
Questa sintesi fatta un capo Indiano, inteso come Nativo d’America, può ben adeguarsi alla situazione del nostro Mincio dove l’acqua non scorre più come dovrebbe, “ammalando” tutto.
Sono sparite le rane, le lucciole e tanti altri viventi; il canale Goldone, invece di trasportare vita trasporta residui di detersivi e altri veleni, il diversivo del Mincio, che doveva essere un canale che entrava in funzione per evitare allagamenti, funziona sempre sottraendo acqua al lago che boccheggia, l’Aipo l’Agenzia Interregionale per il fiume Po, latita.
Se volevate la foto e la sintesi del convegno che si è tenuto a Rivalta, sul Contratto di Fiume, eccola.
Cosa possiamo fare, noi singoli? Perché questa è la domanda giusta, non cosa possono fare gli altri.
Intanto, nel nostro piccolo inquinare meno perché tutte le acque, in un modo o in un altro vanno a finire li e poi pretendere da chi ci amministra che la nostra salute e la salute dell’ambiente in cui viviamo e operiamo sia al posto giusto nella graduatoria delle cose da tenere sotto controllo, più delle telecamere e delle beghe da ballottaggio.
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti

Condividi
Articolo precedente13 giugno
Prossimo articolo15 giugno