Vicinato

Vicinato

432
0
Condividi

Muore e nessuno se ne accorge per 20 giorni

Pareri distorti (OnAir alle 9 e 19.30)

Buon martedì vicino.
Credo che ora non si faccia più.
Quando ero bambino, e mia mamma usciva di casa per la spesa, nn c’era bisogno che mi affidasse a qualcuno, bastavano i vicini che automaticamente erano investiti della parte di tutori e io sapevo che loro erano l’autorità supplente.
Il vicinato era, ed è, un valore non solo sociale, ma, se vogliamo essere anche solamente pragmatici e non nostalgici, una sicurezza.
La finta privacy, perché poi, anche ora come allora, tutti sanno di tutti, ha portato a saluti stentati in ascensore, a non sapere come si chiama il vicino di pianerottolo se non per cognome perché lo si legge sul campanello, a dotarsi di porte blindate e di webcam connesse con il frigo per vigilare sui propri beni.
Siamo diventati così “discreti”, poco “invadenti” e attenti a quella che abbiamo imparato a chiamare privacy che ci sono persone che muoiono nell’appartamento accanto e ce ne accorgiamo dopo 15 o 20 giorni.
Sicuri che questo sia progresso?
A risentirci domani. Grazie
@robertostorti