11 luglio

11 luglio

395
0
Condividi

Una storia, una curiosità, un avvenimento da ricordare

Almanaccando

La sera dell’11 luglio 1982, mentre Rai1 trasmette un burocratico tiggì che racconta dell’ultimo delitto del mostro di Firenze, Rai3 manda due speciali su Drupi e Teresa De Sio, Rete4 il telefilm “Due onesti fuorilegge”, Canale 5 il film “Anonimo Veneziano”, Italia 1 i “Chips” e TeleMonteCarlo il film “Pranzo al Ritz”, su Rai2 e Capodistria si vede in diretta la Nazionale di Enzo Bearzot che vince il campionato del mondo di calcio in Spagna. Partita sfavorita, dopo un primo turno assai mediocre, la squadra italiana si riprende al secondo, grazie soprattutto agli exploit dell’attaccante Paolo Rossi. L’Italia si aggiudica la vittoria con entrambe le temibili squadre sudamericane, Argentina e Brasile, e arriva galvanizzata alla semifinale contro la Polonia, che batte grazie a una doppietta di Rossi. La storica finale si disputa al Santiago Bernabeu di Madrid. La squadra di Bearzot sconfigge per 3 a 1 la Germania Ovest. Segnano Rossi, Tardelli, Altobelli e per la terza volta l’Italia è campione del mondo.
[rf]

Condividi
Articolo precedente10 luglio
Prossimo articoloMa dove hanno la testa?