L&D – L’arridente photoshoppata

L&D – L’arridente photoshoppata

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

762
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “arridere”. Arridere è un verbo ben poco usato e che concede un gran numero di sfumature. Arridere non è solo il sorridere, il guardare sorridendo. Arridere è anche l’essere favorevole e propizio. La fortuna può arridere; la giovinezza può arridere a chi non è più tanto giovane anagraficamente; il successo arride alla nostra impresa, oppure in futuro ci arrideranno tempi migliori. Di più: arridere può significare anche il recar piacere, il rendere ridente e gaio. E, infine, con tono letterario, arridere può indicare l’elargire, il concedere: il Presidente della Repubblica potrebbe arridere la grazia al condannato. Insomma, arridere è un verbo che andrebbe rivalutato per la sua eleganza e la sua ricchezza di tonalità.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “photoshoppare”. Photoshoppare è un neologismo derivato dal nome di un programma per l’elaborazione di immagini digitali, Photoshop. E’ utilizzato come sinonimo di fotoritocco, cioè della modifica di un’immagine con un software per la grafica. Negli ultimi tempi photoshoppare sembrerebbe aver assunto un’accezione perlopiù negativa, utilizzato in pratica per sottolineare un’alterazione della reltà attraverso immagini modificate ad arte. Per questo motivo la Adobe, proprietaria di Photoshop, ha di recente ritenuto necessario precisare con una nota ufficiale che utilizzare il verbo “photoshoppare” o l’aggettivo “photoshoppato” rappresenterebbe una violazione di trademark.
A domani, con nuovi lemmi!

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15