L&D – Non spoilerare, che diamine!

L&D – Non spoilerare, che diamine!

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

813
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “diamine”. La voglio ricordare non perché sia scordata o poco usata. A che diamine serve allora? Credo che pochi sappiano veramente cosa dicono quando pronunciano la parola diamine. Diamine è una termine creato sovrapponendo il nome di dio, domine, con quello del diavolo. La “dia-” di diavolo, e il “-mine” di domine. Quando chiedete con disapprovazione a qualcuno “che diamine stai facendo?”, o quando sottolineate con meraviglia un’esclamazione usando un sonante “diamine!” ricordate che state chiamando in causa tanto il signore quanto il diavolo.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “spoilerare”. Il termine spoiler è entrato nel dizionario italiano già agli inizi degli anni Ottanta, per definire quella superficie profilata che viene talvolta applicata nella parte posteriore delle automobili sportive per migliorarne le caratteristiche aerodinamiche. Esiste, però, un altro e più recente significato di spoiler: il termine viene impiegato per definire informazione che mira a rovinare la fruizione di un film, un libro e simili rivelando la trama o la conclusione. Spoilerare è quindi anticipare il finale di una sceneggiatura, sciupandone l’effetto sorpresa.
A domani, con nuovi lemmi!

 

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15