L&D – Il maccarello non si logga

L&D – Il maccarello non si logga

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

705
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “maccarello”. Il maccarello è un altro modo di chiamare lo sgombro (o scombro), cioè quel pesce azzurro, che poi azzurro non è, che al mercato è di solito boicottato per il suo basso prezzo e che si trova diffusamente in scatola come le sardine. Vi propongo maccarello perché l’etimologia di questo termine è assai curiosa: maccarello deriva dal francese “maquereau”, che sta per “ruffiano”, “sensale”, ma anche “traffichino” o “tramaccione” per usare un termine più in voga nelle strade. Questa derivazione ha origine nella credenza popolare che il maccarello accompagni le aringhe nelle loro migrazioni e avrebbe la funzione di far accoppiare i maschi con le femmine.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “loggare”. Io loggo, tu logghi, egli logga; con il verbo avere come ausiliare. Loggare sigifica accedere ad un sistema, attraverso un login ovvero l’inserimento di un nome utente e una chiave di sicurezza, user & password. Un nuovo verbo dell’italiano ufficiale. Del resto come poter ormai sopravvivere senza loggarsi a Facebook e farsi un po’ di affari altrui?
A domani, con nuovi lemmi!

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15