La forma del vino

La forma del vino

1500
0
Condividi

Lambrusco Mantovano diventa Modenese

Buon mercoledì incorporato

Quale é la forma del vino?

Direi che la forma è quella di qualche milione di bottiglie di lambrusco che da mantovane diventeranno modenesi.

La Cantina Cooperativa di Gonzaga, infatti, sta decidendo di farsi incorporare in quelle già fuse di Carpi e Sorbara perché, solo così, ci sarà sopravvivenza futura, dicono il Presidente e i Consiglieri della Cooperativa.

Pare che anche per le cantine valga quello che sta succedendo, o che è già successo, per banche e assicurazioni.

Piccolo è bello ma si muore; grande è brutto ma si vive.

Sinceramente non sono certo che gli assiomi enunciati siano veri ed efficaci; sta di fatto che, secondo le analisi dei Cda della cantina di Gonzaga, ma anche di quella di Viadana, meglio raccogliere ma non di pigiare, inviando il tutto nel modenese per poi imbottigliare o indamigianare o cisternare (passatemi i neologismi) di nuovo nel mantovano.

Difficile dire chi sta vedendo la strada giusta.

Se Gonzaga con la sua proposta di farsi incorporare o Quistello che resiste a stare sola.

Occorrerebbe una bottiglia di lambrusco ma a forma di sfera.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti