L&D – Uno xenotrapianto per l’adunco

L&D – Uno xenotrapianto per l’adunco

Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare

723
0
Condividi

Buongiorno e bentrovati.
La parola da ricordare di oggi è “adunco”. «Se la parola “adunco” dovesse scomparire, sarebbe la fine delle favole» annota una gentile professoressa sul blog della casa editrice Zanichelli che ha varato un concorso per scegliere cinquanta parole da salvare. In effetti quale migliore aggettivo per descrivere qualcosa di piegato in punta, uncinato o ricurvo: il becco adunco dell’aquila, gli artigli adunchi del mostro, il naso adunco della strega cattiva.
La nuova parola da imparare di oggi è invece “xenotrapianto”. Significa trapianto di organi tra animali che non appartengono alla stessa specie. “Xeno” è una parola greca che significa “estraneo”. Xenotrapianto identifica quindi un particolare trapianto di organi tra esseri viventi di specie diverse: l’uomo, per esempio, si accomuna bene alla specie suina, in quanti i loro organi sono anatomicamente simili. Rimane comunque sempre valido il problema del rigetto, ma quello ce l’abbiamo anche nel caso di trapianti tra uomo e uomo.
A domani, con nuovi lemmi!

Condividi
Ogni giorno una parola da salvare e una da imparare. In onda tutti i giorni alle 8.15 e alle 19.15