Terra strumento di lavoro

Terra strumento di lavoro

636
0
Condividi

Sparite diecimila biolche in 4 anni

Buon giovedì agricolo

Stando ai dati presentati da Confagricoltura, nel mantovano, tra gli anni 2010 e il 2014 sono sparite 10.300 biolche di terra.

Il dato è preoccupante perché prima abbiamo impiegato 10 anni a cementare la stessa quantità di terreno, e ancora più preoccupante è che così tanta terra fertile è sparita nel momento di massima crisi edile, figurarsi se poi l’edilizia fosse stata florida.

Parlo di edilizia, perché quando si parla di sottrazione di terreno all’agricoltura, l’unica possibile colpa è da imputare al cemento, gli incolti, vengono conteggiati come terreni agricoli, comunque.

La Regione Lombardia ha appena approvato una legge contro il consumo del suolo, che si prefigge l’azzeramento della cementificazione entro il 2050; obiettivo decisamente ambizioso e speriamo che non rimanga sulla carta, perché, se è vero che si può coltivare in serra o in tunnel, la terra, soprattutto se buona come la nostra, è uno strumento di lavoro e non uno spazio o una superficie da depredare.

A risentirci domani. Grazie

@robertostorti